We Make A Pair

I preferiti del mese: maggio 2017

· I MIEI PERSONALISSIMI CONSIGLI PER GLI ACQUISTI ·

12/06/2017 0 Comments

Un altro mese strepitoso è finito e vi racconto i miei preferiti di maggio: la foto di copertina è affollatissima, ma davvero non potevo rinunciare a niente!

Le teste di moro di Caltagirone

Questa primavera abbiamo viaggiato tantissimo, per il ponte del primo maggio siamo stati a Catania, in visita dalla nonna e dagli zii di Marco. Cerchiamo di andare almeno una volta all’anno e ogni volta riusciamo a ritagliarci almeno una mezza giornata per una gita fuoriporta. Stavolta siamo stati a Caltagirone e devo dire che sono rimasta a bocca aperta: la scalinata, le botteghe artigiane e pure la street art… insomma, tutto quello che potevamo desiderare in una gita di poche ore!

Leggi il post su carapaucostante: Un giorno a Caltagirone tra ceramiche tradizionali e street art

Hoppípolla #5

Sempre lei, Hoppípolla, che diventa più bella ogni mese! A maggio abbiamo portato a casa degli abbonati (e a casa nostra, of course!) i quaderni di Write Sketch &, il primo numero della rivista FORO – Un altro progetto NO BUDGET, a sostegno dei lavori creativi (e precari), una toppa di Toppatche, che finirà probabilmente sul mio zaino da viaggio, e la mitica matita Palomino Blackwing 602, più una graffetta a forma di gatto di Midori Tokyo, grazie alla collaborazione con Fratelli Bonvini.


Per il tuo primo acquisto su hoppipolla.it
usa il codice wemakeapair
e otterrai il 20% di sconto!


I biglietti del treno per il Weekendoit

I biglietti non ci sono in foto perché sono virtuali, ma la spilla sta a significare che sono pronta! O quasi, perché le novità saranno tantissime… per ora vi dico solo che se non prenotate ORA il treno per Ancona siete matti! E state all’erta, il programma uscirà a breve sul sito del Weekendoit!

Le Vans a fiori

Le mie nuove Vans a fiori, semplicemente perfette per la mia estate: come per ogni scarpa da ginnastica che ho avuto nella vita, so già che le consumerò e l’anno prossimo dovrò sostituirle… ma intanto è amore!

Le seed bombs di From my windowsill

La scelta era impossibile, quindi ho ordinato ben 4 tipi di seed bombs dallo shop di From my windowsill su Etsy: ho scelto Wildflowers, Summer sunshine, Returning favourites e Japanese delight, dai quali dovrebbero crescere splendide specie di fiori selvatici.

Pollici verdi in alto e dita incrociate per me!

La pochette di Paraplu per Funky Mama Collection

Quando ho visto questa bustina interamente handmade e dipinta a mano non ho saputo resistere: ha anche una fodera impermeabile che scoppietta, fa un rumore secondo me simpaticissimo! Viva le collaborazioni fruttuose, viva le amiche che collaborano e concepiscono idee strepitose (di cui lo shop è pieno!): corri a comprare una delle ultime pochette disponibili sullo shop di Funky Mama Collection.

Gli acquisti al Salone del libro

Quest’anno il Salone del libro di Torino era alla sua trentesima edizione: ci è arrivato dopo qualche peripezia, ma era in forma smagliante!

La solita alta qualità degli espositori (io sono andata a caccia di piccole realtà indipendenti ovviamente!) e, finalmente, poco spazio dedicato ai grandi – per scelta loro probabilmente, ma io non ne ho sentito la mancanza. Ho avuto solo mezza giornata per girare, quindi mi sono persa sicuramente molto, compresi i tanti incontri con gli autori, le presentazioni, ecc ecc. Ma in poche ore sono riuscita a fare incetta.

Ecco i titoli che sono attualmente sul mio comodino:

Daily Fiction da Design Republic

Vivo a Torino, ma quando riesco a liberarmi in tempo (e quando c’è qualche bella occasione) mi piace prendere il treno delle 17 e arrivare, grazie all’alta velocità, a Milano in tempo per partecipare a qualche evento stampa. A maggio non potevo assolutamente perdermi il lancio di Daily Fiction, la collezione di oggetti da scrivania di Norman Copenhagen (di cui avevo già scritto a suo tempo qui) che è finalmente arrivata in Italia grazie a Design Republic, un negozio bellissimo che vende alcuni dei miei marchi preferiti, anche online!

E poi è stata un’occasione per rivedere la mia amica Silvia e conoscere tante persone interessanti!

Visita il sito di Design Republic e segnati l’indirizzo fisico per la tua prossima gita: corso di Porta Ticinese 3, Milano.

La t-shirt di Emmaboshi

Domenica in campagna, una tenda da sole che fa subito Rimini Rimini. Si festeggia la mia nonna e ci si riposa! Buona giornata a tutti! #buonadomenica

Un post condiviso da Paola Tartaglino, blogger (@wemakeapair) in data:

Un designer che ama il lettering, che chiama il suo brand Allarmismo e tipografia, che sul suo sito usa tante gif animate, poteva non attirare la mia attenzione? La maglietta “Boom” è bella bella in modo assurdo, anche grazie al pattern ispirato ad atmosfere tropicali di Sarah Mazzetti, è unisex, come piace a me, bella comoda, e poi è in cotone organico e fairtrade, oltre che prodotta a basso impatto ambientale.

Ragazzi, ma soprattutto ragazze: smettetela di comprare in modo compulsivo sui siti di fast fashion (ultimamente pare che il trend sia comprare direttamente dalla Cina!) ma scegliete meno e meglio.

Il Community Day di Leroy Merlin

Il mese si è chiuso con il primo compleanno della Community di Leroy Merlin: ho partecipato con altri blogger e con i clienti più affezionati e più coinvolti nella community online a una giornata in negozio davvero piacevole, pensata per far crescere lo spirito di condivisione tra di noi. Durante la giornata abbiamo fatto un workshop per imparare a costruire un kit di aste magnetiche porta poster, un progetto che mi sta molto a cuore perché è nato dalla collaborazione con Paola di oltreverso.it e con il Torino Craft Collective!

Leggi il mio resoconto sul sito della Community di Leroy Merlin e se vivi a Torino iscriviti al corso che ci sarà mercoledì 13 giugno, per imparare a fare il porta poster anche tu! Trovi tutte le info qui.

Bonus: il profilo Instagram del mese

Ho pensato fosse carino consigliarvi anche uno dei miei account preferiti ogni mese, legandolo in qualche modo al contenuto dei preferiti: a pieno diritto, inaugura questa sottorubrica Petunia Ollister: probabilmente non ha bisogno di grandi presentazioni, ma se ancora non la conoscessi allora è il momento giusto per rimediare!

Ogni giorno pubblica le #bookbreakfast, foto a colazione in cui presenta libri e progetti culturali con un’originale mise en place sempre diversa e sempre di grande effetto.

Ho scelto Petunia per 3 motivi fondamentali: prima di tutto perché per me è stata la madrina del Salone del libro (anche se questa definizione la farà ridere!), poi perché ama Hoppípolla e ci ha dato un sacco di sostegno e di coraggio, infine perché ha un paio di Vans con la stessa fantasia ma in un differente modello!

Rispondi

RELATED POSTS